LA GARDENIA: la profumeria diventa “GIARDINO DELLA BELLEZZA”

la gardenia

Share:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Print

la gardenia

Con oltre 170 punti vendita, La Gardenia rappresenta uno dei principali player nel mercato della bellezza in Italia.Dal 2010 l’azienda ha portato avanti un piano di sviluppo focalizzato sull’apertura di nuovi store e sul restyling di quelli preesistenti, un investimento economico ingente che ha portato ad una vera e propria trasformazione del marchio: da semplice
profumeria a “Giardino della Bellezza”. La Gardenia offre al suo pubblico una shopping experience totalmente rinnovata, un luogo dove acquistare prodotti esclusivi e prestigiosi e nel contempo vivere un’ esperienza multisensoriale all’insegna della bellezza. I nuovi punti vendita si caratterizzano per design eleganti e innovativi ma comunque fedeli al DNA del brand, che comunica in ogni singolo dettaglio la sua unicità.
La Gardenia è recentemente entrata a far parte del più grande distributore di beauty in Italia, il gruppo LLG Leading Luxory Group, che oltre al marchio toscano controlla l’altro colosso del settore, la catena Limoni. L’obiettivo del gruppo, che conta oggi più di 500 punti vendita in Italia, con una quota mercato pari al 53% delle catene di profumeria e un fatturato aggregato di 372 milioni di euro (125 da La Gardenia Beauty) è quello di rafforzare il posizionamento selettivo dei due marchi spostandosi sempre più sulla parte del beauty luxury. A tal fine la società ha stretto di recente importanti partnership commerciali con alcuni tra i top brand della cosmetica mondiale come Rodial, Maison Bio e Youngblood, fino all’ultimo in ordine temporale con Smashbox, marchio di make-up americano del gruppo di Estée Lauder.

www.lagardenia.com

BeeSocial

Promo ADV

Sponsor & Partner

Possono interessarti anche..

VOLUME simonemicheli architecture SINCE1990

Simone Micheli, pluripremiato architetto di fama internazionale, celebra i trent’anni anni di attività professionale: un’analisi di ampio respiro sugli sviluppi presenti e futuri del suo