MYS 2019: record di espositori e super flotta di super yachts

Share:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Print

L’edizione tenutasi dal 25 al 28 settembre si è conclusa con la presenza di un numero record di espositori ben 600, oltre 120 superyachts, 44 dei quali consegnati nel 2019 dai cantieri europei, tra cui SanLorenzo, Benetti, Palumbo Suyperyachts, Tankoa e Gruppo Ferretti.

L’appuntamento immancabile per i tanti players del settore, ma anche per i giornalisti e la stampa specializzata e gli appassionati provenienti da tutto il mondo, anche quest’anno ha visto esposte, nella rada del Principato di Monaco e nelle banchine di Porte Hercules, le più grandi navi da diporto.

La più impressionante flotta di ogni edizione, sia per numerosità sia per qualità: 125 superyacht con un valore totale stimato di circa 4 miliardi di euro; 44 nuovi modelli e 14 megayacht di lunghezza superiore a 70 metri, di cui 2 di oltre 100 metri. Ancorché la lunghezza media sia rimasta stabile a 49,5 milioni, il prezzo medio per uno yacht a motore esposto in fiera ha raggiunto quest’anno 37,8 milioni di euro.

600 le aziende partecipanti organizzate in diverse aree tematiche. Costruttori di yacht, broker e designer hanno allestito i loro stand sulle banchine, vicino ai loro yacht. I produttori di tender e di giochi d’acqua hanno presentato non meno di 55 pezzi di equipaggiamento, oltre la metà dei quali esposti per la prima volta.

MYS è anche, da sempre, catalizzatore e anticipatore di tendenze nel mondo dello yachting del futuro e tra queste, quest’anno, spicca l’attenzione ai temi ambientali: yacht “più ecologici” e prestazioni migliorate in termini di tecnologia, consumi, velocità e design possibili anche per i maxi scafi del lusso.

Così si è potuto sapere qualcosa di più sull’attuale stato dell’arte delle nuove costruzioni di yacht in Italia, tra questi RSY 38m EXP, prima imbarcazione targata Rosetti Superyachts in consegna dal cantiere romagnolo nella primavera del 2021 e sulle interessanti innovazioni tecnologiche come la proposta del sistema Hull Vane che, sviluppato dallo Studio tecnico olandese  Van Oosanen, dopo l’esordio nel mercato nord americano, negli scorsi mesi è approdato in Europa con grande attenzione da parte di costruttori e proprietari di grandi yacht. Questo studio consente di calcolare il livello di resistenza che la carena incontra nell’impatto con l’acqua durante la navigazione. Applicabile anche a yachts già in esercizio, consente la riduzione dell’onda di poppa con una significativa diminuzione dei consumi di carburante e il contemporaneo contenimento di emissioni di Co2 nell’ambiente. A seconda delle potenze installate a bordo e alla linea dello scafo tale riduzione di Co2 varia tra il 10% e 20%.

Non poteva mancare la cerimonia del Monaco Yacht Show Superyacht Awards, alla vigilia del MYS, che nella sua sesta edizione ha assegnato 4 premi a 3 navi: Attila (64m, Sanlorenzo), vincitrice del premio MYS / RINA per il suo design, conforme agli standard ambientali stabiliti da RINA, la società italiana responsabile della classificazione dei superyacht; TIS, un nuovissimo yacht di 111 metri del cantiere tedesco Lürssen, che ha ricevuto il MYS Interior Design Award. Infine l’eccellenza (80m, Abeking & Rasmussen) ha vinto due premi: il MYS Exterior Design Award e il MYS Finest New Superyacht Award, il premio più prestigioso della cerimonia.

Immediatamente prima della cerimonia di premiazione, si è tenuta la quarta edizione del Monaco Yacht Summit, appuntamento di confronto, discussione e approfondimento di tematiche inerenti allo yachting, che quest’anno ha visto circa 40 partecipanti interessati all’acquisto o al noleggio di uno yacht nel prossimo futuro.

Segnali dunque positivi e incoraggianti dalla splendida e da sempre suggestiva cornice monegasca, confermati anche dal maggior numero di visitatori privati ​​(31.565 visitatori contro 30.400 in 2018). Oltre 200 visitatori VIP (211 per la precisione, rispetto ai 150 del 2018) sono stati invitati allo show, creando relazioni dirette con gli espositori e innescando oltre 50 visite in yacht. Stati Uniti, Russia, Inghilterra, Cina e India, tra i principali Paesi di provenienza della maggior parte di questi potenziali clienti.

I numeri di questa 29esima edizione confermano pertanto l’importante status di MYC, quale evento annuale MUST del mondo della nautica di lusso, che da appuntamento il 23 settembre dell’anno prossimo per festeggiare un trentennio di grande successo.

BeeSocial

Promo ADV

Sponsor & Partner

Possono interessarti anche..