La rivoluzione della tecnologia digitale nel modern retail

Share:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Print

bou1La trasformazione digitale è ovunque, un processo evolutivo che si avvia a creare una nuova società, una nuova economia, un nuovo mercato. Sentiment analysis, riconoscimento facciale, mega schermi touch, magic mirror, digital boutique, scaffali che “parlano” al cliente, guadagnano prepotentemente la scena per rispondere alle esigenze di un customer sempre più evoluto e consapevole, che vive la shopping experience in multicanalità.

La tecnologia digitale sta rivoluzionando l’esperienza di acquisto nel modern retail, l’approccio del consumatore è oggi sempre più mediato dai device tecnologici e, anche se dagli studi realizzati sembra che le aziende abbiano ancora molta strada da percorrere, è innegabile che negli ultimi anni sia cominciato un vero e proprio processo evolutivo. Aziende, organizzazioni, interi settori industriali, la trasformazione digitale è ovunque, una rivoluzione orientata a cambiare il modo di vivere e di lavorare, un processo che segna la nascita di una nuova società, una nuova economia, un nuovo mercato. Parliamo di un cliente evoluto e consapevole, che quando si trova in un punto vendita si rivolge all’online per raccogliere informazioni e pareri. Attrazione, coinvolgimento e convincimento si svolgono in canali differenti, dai più tradizionali a quelli di ultima generazione.

ceflaLo sa bene Cefla azienda italiana dallʼidentità solida che opera a livello internazionale su 4 differenti business unit: Impianti, Finishing, Medical Equipment, Shopfitting. A maggio insieme al partner Jointag ha ricevuto il premio per il miglior progetto di proximity marketing nella categoria Digital e Technological Innovation al Popai Award 2016, il prestigioso concorso che premia le eccellenze del Retail Marketing.

A vincere è stato lo SMART SHELVING SYSTEM il display espositivo del punto vendita che diventa interattivo e “parla” con gli smartphone dei consumatori. È un tipo di scaffalatura innovativo, un sistema che ha come primo vantaggio quello di compattare gli ingombri del display a parità di spazio espositivo. Ma nota più importante trasforma lo scaffale da passivo ad attivo.
Come? Il display si integra di un sistema beacon che rende gli arredi interattivi con smartphone e tablet. Attraverso un sistema di indoor navigation viene intercettata la posizione del cliente allʼinterno del punto vendita, la vicinanza ad un tipo specifico di prodotto farà arrivare direttamente sullo smartphone del cliente una notifica. Dalle informazioni sul prodotto al couponig, o addirittura alla possibilità di visualizzare un tutorial. Una formula che permette al retail, anche attraverso i Big Data, di avviare una politica commerciale in cui lʼinnovazione ha lʼobiettivo di rafforzare il dialogo tra brand ed i clienti fidelizzati in una logica di ascolto e servizio.

boutek2

“Il Popai Award è la ciliegina sulla torta di un progetto a cui teniamo particolarmente proprio per la sua innegabile caratteristica di innovazione – ha dichiarato Andrea Ventura, managing director di Cefla – Lo Smart Shelving System è un sistema doppiamente ‘smart’, perché rende lo scaffale interattivo con lo smartphone del cliente, ampliando all’infinito la comunicazione fra retailer e consumatore, e perché consente al punto vendita di ridurre al minimo gli ingombri a parità di spazio espositivo”.

Già disponibile nello show room della Nestlè arriverà presto nei punti vendita, lʼobiettivo è quello di ampliare il sistema coinvolgendo anche i clienti non fidelizzati.

Piccole e medie imprese e grandi aziende, sono attivamente impegnate a sviluppare le proprie potenzialità digitali. Ma la strada è lunga, a volte una vera e propria corsa ad ostacoli perché il raggiungimento dellʼobiettivo impone una vera e propria digitalizzazione non solo dei sistemi ma della cultura e della mentalità. Cʼè allora chi utilizza le risorse e le competenze di solution provider e partner.
Un esempio? Accenture Digital, costituita da Accenture Analytics, Accenture Interactive e Accenture Mobility, offre un portafoglio completo di servizi aziendali e tecnologici per i settori digital marketing, mobility e analytics. Accenture Interactive offre soluzioni di marketing end-to-end complete, dal design creativo alla produzione digitale allo sviluppo e-commerce, che consentono alle aziende leader a livello mondiale di soddisfare i propri clienti e gestire performance di marketing di alto livello attraverso l’esperienza multicanale completa. Accenture Mobility è leader di mercato. Collabora con le più grandi organizzazioni in ogni settore, affrontando le complesse sfide odierne e sfruttando le opportunità con innovazioni efficaci nei settori Mobility e Internet of Things. Accenture Analytics fornisce risultati basati su informazioni approfondite e significative in scala per aiutare le aziende a migliorare le performance. Le ampie capacità di Accenture spaziano dall’accesso e dai report sui Big Data al modeling matematico avanzato, le previsioni e la sofisticata analisi statistica. Ad Age ha nominato Accenture Interactive, parte di Accenture Digital, come la rete di agenzie digitali più grande al mondo e con il tasso di crescita più rapido nella Relazione sulle Agenzie per il 2016, appena pubblicata. Lʼanalisi si basa su una valutazione di oltre 1.000 fra agenzie, network e società che operano nel marketing digitale.
Accenture ha ampliato la propria presenza globale nell’ambito della sicurezza con l’apertura di un cyber center a Bangalore, in India e nelle scorse settimane ha lanciato anche la nuova Cyber Defense Platform, una piattaforma di sicurezza basata sul cloud che integra gli elementi chiave per industrializzare e scalare in modo rapido e conveniente funzionalità di sicurezza gestite 24 ore su 24, 7 giorni su 7. La sicurezza si pone come tema di rilievo nella nuova frontiera del digitale in un mercato sempre più alla ricerca di valide soluzioni. 

bou3

BT (British Telecom), che dal 1995 focalizza la propria attività sull’offerta di servizi e soluzioni ICT alle Piccole e Medie Imprese, alle Grandi Aziende e alla Pubblica Amministrazione, propone un piano personalizzato per la sicurezza di unʼazienda sempre più orientata a stare al passo con i tempi in un mondo sempre più connesso e dinamico. BT ha annunciato nel mese di maggio il lancio di Cyber Roadmap Consulting. Utilizzando questa metodologia i consulenti di BT sono nella posizione ideale per creare per ciascun cliente un piano personalizzato di difesa e mitigation delle minacce di sicurezza, implementare le giuste misure con cui mitigarli, e fornire una guida dettagliata, passo per passo, che li aiuti a migliorare la sicurezza di tutta lʼorganizzazione, dalle persone, ai processi e alla tecnologia. Il piano include le raccomandazioni dei miglioramenti allineati alle priorità di business dei clienti e al loro specifico contesto ICT. Tutti i suggerimenti si basano sul portfolio di prodotti e servizi di sicurezza di BT, che offre una visione olistica dellʼambiente di sicurezza dellʼazienda.

“Retail store innovativo significa coprire con lʼinnovazione tecnologica ogni momento della customer experience”. È la sintesi di quanto spiegato da Romeo Quartiero CEO di DS Group al convegno “Il punto vendita come media: opportunità e strategie di field marketing” organizzato da Retail Now. “Dallʼingresso in store allʼesperienza della marca, dalla scelta e prova dei prodotti fino allʼacquisto e al pagamento, la tecnologia è in grado sia di migliorare lʼesperienza del consumatore finale che di supportare lo staff in store nello svolgimento del proprio servizio arricchendolo di valore. Diverse sono le tecnologie abilitanti: dallʼRFiD ai touchscreen di ultima generazione, dai beacons ai dispositivi mobili tablet, smartphone e wearable devices, il tutto integrato e governato centralmente dal brand con lʼobiettivo di costruire la perfetta sinergia fra le dinamiche proprie del retail e le tecnologie digitali”. DS Group realizza soluzioni di everywhere commerce per vendere in multicanalità e per raccogliere dati conoscitivi sui clienti, soluzioni software evolute per migliorare lʼinterazione e il dialogo con il cliente in cross canalità, favorendo la customer experience e la customer satisfaction. DS Group ha creato allʼinterno della sua sede milanese uno spazio nel quale è installato il prototipo di negozio digitale dedicato ai settori Fashion & Luxury e Retail. Lʼobiettivo è quello di esprimere in questo luogo lʼeccellenza della in-store digital experience. “La Digital Boutique nasce come il negozio ideale per i nuovi scenari economici e sociologici del mercato retail – ha spiegato Quartiero – Si tratta di una soluzione che aiuta in modo concreto le imprese del settore moda, uno di quelli strategici per il Made in Italy, nei loro obiettivi fondamentali di brand reputation e di business, contribuendo significativamente a migliorare efficienza e produttività e ad abbattere i costi”.
Nel mese di maggio si è svolto il più importante convegno annuale di Popai Italia “Ordine & Extra-Vaganze” in cui è stato presentato il Digital Retail Adoption Model, progetto realizzato dalla Commissione Digital di Popai di cui DS Group è membro assieme a Realtà Group, Tempur, Fastweb, Maketitapp e Design Group, con lo scopo di creare un modello utile a misurare il grado di digitalizzazione omnichannel dei retailer. bou4

Mauden Spa che ha invece dato vita a Bou-Tek per vivere la vera Digital Brand Interaction. Lʼazienda ha creato un luogo non convenzionale e interattivo, un autentico smart space dotato della più moderna tecnologia digitale, in cui la shopping experience del visitatore si sincronizza perfettamente con la filosofia e le necessità più attuali dei Brand che lo scelgono come location. Sentiment analysis, riconoscimento facciale, mega schermi touch e magic mirror sono solo alcune delle tecnologie a disposizione in Bou-Tek. Ma non solo. Il team di tecnici e sviluppatori di Bou-Tek a richiesta progetta e produce i contenuti seguendo i propri clienti dal concept allʼapplicazione finale, offrendo consulenza strategica, retail concept e test di prodotto con i consumatori finali. Gli oltre 400 metri quadrati a pianta libera suddivisi su due piani con 7 vetrine su piano strada, rendono Bou-Tek lo spazio ideale per conferenze stampa, presentazioni, mostre e feste private.
Twitter, IBM, eBay, Christian Dior, Norvegia, Paraguay e Danimarca, Eden Viaggi e Invicta sono solo alcuni nomi che nel 2015 hanno utilizzato Bou-Tek come location per lanciare i loro prodotti o presentare le loro strategie. La flessibilità del luogo e le tecnologie disponibili hanno permesso ad aziende e istituzioni di presentare ai propri ospiti eventi unici e allʼavanguardia.

BeeSocial

Promo ADV

Sponsor & Partner

Possono interessarti anche..