A SETTEMBRE 2021 RITORNA IL SALONE DEL MOBILE DI MILANO

Share:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Print

L’autunno 2021 vede finalmente la ripresa del Salone del Mobile.Milano, che si presenterà con un nuovo format, nome e logo – “supersalone”.

Si svolgerà dal 5 al 10 settembre, presso Fiera Milano Rho e, per la prima volta, oltre agli operatori del settore, sarà aperto tutti i giorni anche al grande pubblico. Si tratta della prima mostra del design a riaprire i battenti e promette di riaffermare la centralità della città di Milano e del Salone del Mobile.

Stefano Boeri, foto a cura di Laila Pozzi

Milano nel panorama internazionale del progetto, della cultura e dell’innovazione. L’organizzazione è stata affidata all’architetto Stefano Boeri, che sarà affiancato da una squadra internazionale di co-progettisti scelti direttamente dal curatore, sulla base delle loro capacità e competenze di designer, di progettazione, di allestimenti e di grafica. Il team collaborerà con Giorgio Donà, co-fondatore e direttore di Stefano Boeri Interiors, abile nel valorizzare i talenti e nella definizione di percorsi innovativi, per esprimere al meglio progetti e prodotti, in un contesto caratterizzato dalla prossimità, dalla riflessione e dalla condivisione.

Il salone si presenterà come una grande biblioteca del design, che celebrerà la rinnovata attenzione e cura per gli spazi abitativi contemporanei e la cui scenografia valorizzerà e armonizzerà le novità e le creazioni presenti in catalogo degli ultimi 18 mesi, compresi i prodotti storici. Grazie al debutto della piattaforma digitale del Salone del Mobile.

Milano, potranno essere acquistati alla fine di un ricco e coinvolgente “viaggio del cliente”. L’allestimento fieristico prevede lunghi corridoi paralleli, studiati per le specifiche categorie merceologiche, per permettere alle aziende di raccontare la propria storia d’eccellenza sulle pareti verticali.

In un’ottica di circolarità e di sostenibilità, tutti i materiali e le componenti espositivi potranno essere smontati e riutilizzati. Inoltre, all’ingresso della porta est del polo fieristico, grazie al progetto Forestami, sarà creata l’accoglienza con 200 alberi, che al termine della manifestazione verranno piantati nell’area metropolitana milanese.

Lo spazio espositivo prevede anche zone e percorsi tematici: questi ultimi sono stati studiati per la condivisione e l’approfondimento, per gli incontri commerciali delle aziende, per le scolaresche e per ospitare le food court, ideate in collaborazione con Identità Golose. Un programma speciale di incontri con alcuni protagonisti del panorama contemporaneo e pensatori del futuro si alternerà a eventi musicali dal vivo.

Triennale Milano sarà il punto di riferimento in città del “supersalone”, presentando oltre alle mostre dell’istituzione, anche una serie di progetti inediti.  

A cura di Giovanni Bonani

BeeSocial

Promo ADV

Sponsor & Partner

Possono interessarti anche..

VOLUME simonemicheli architecture SINCE1990

Simone Micheli, pluripremiato architetto di fama internazionale, celebra i trent’anni anni di attività professionale: un’analisi di ampio respiro sugli sviluppi presenti e futuri del suo