#BetterTogether

Share:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Print

TUTTO PRONTO PER FARE SISTEMA TRA LE FIERE DEL FASHION E DELL’ACCESSORI L’appuntamento torna in Fiera Milano (Rho) con oltre 1.400 brand

Le manifestazioni dedicate alla moda e all’accessorio si preparano a incontrare gli operatori in un clima di rinnovato entusiasmo dopo il periodo della pandemia ma con logiche preoccupazioni che derivano dal conflitto in Ucraina.

MICAM, Salone Internazionale della Calzatura, MIPEL, Evento internazionale dedicato alla pelletteria e all’accessorio moda, THE ONE MILANO, Salone dell’Haut-à-Porter si terranno dal 13 al 15 marzo 2022, mentre HOMI Fashion&Jewels Exhibition, evento dedicato al gioiello moda e all’accessorio sarà in parziale sovrapposizione dall’11 al 14 marzo, sempre all’interno del polo fieristico di Fiera Milano a Rho.

Uniti dall’#BetterTogether, gli eventi più importanti del mondo fashion e dell’accessorio, porteranno in fiera oltre 1.400 brand in totale, aziende italiane e internazionali che trasformeranno il quartiere fieristico nell’avanguardia dello stile e della creatività.

Tra le tante aziende che continuano a offrire creazioni in linea con i più alti standard, sarà dato spazio al Made in Italy che piace all’estero e non mancheranno le proposte internazionali più interessanti capaci di coniugare culture differenti.

Un mix vincente che attrarrà gli operatori stranieri in un momento di ripresa degli scambi con l’estero consentita anche dai provvedimenti governativi a tema vaccinazioni non EMA; alle manifestazioni sono così attesi buyer da tutto il mondo anche grazie al contributo del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale e alla sempre proficua e positiva collaborazione con ICE Agenzia.

#BetterTogether sarà anche all’insegna della sostenibilità che sempre di più permea la filiera della moda e dell’accessorio consentendo sviluppi virtuosi della catena produttiva e permettendo la realizzazione di prodotti sempre più in linea con le richieste di un pubblico impegnato e attento a questi temi.

La prossima edizione di MICAM Milano si preannuncia intensa di novità. Con 821 brand, il Salone Internazionale della calzatura, a Fiera Milano Rho dal 13 al 15 marzo prossimi, sarà l’occasione per rilanciare ancora una volta il settore, in un momento di riavvio delle dinamiche di espansione del mercato seppur con le preoccupazioni derivanti dal conflitto in Ucraina.

Il comparto calzaturiero italiano ha evidenziato segnali di ripresa nel 2021. L’anno scorso infatti ha registrato un incremento del fatturato del +18,7% sul 2020 attestandosi a 12,7 miliardi di euro. Un valore però ancora inferiore all’epoca pre-covid (-11% rispetto al 2019). L’export (+17,5% nei confronti dell’anno precedente) ha raggiunto in valore (10,3 miliardi di euro a consuntivo) il secondo miglior risultato di sempre, anche al netto dell’inflazione. Bene, in particolare, le prime due destinazioni, ovvero Svizzera (+16,2% in valore sul 2020, nei primi 11 mesi) e

Francia (+24%), tradizionalmente legate al terzismo; ma anche USA (+42%) e Cina (+37,5%) che ha già abbondantemente superato i livelli 2019.

Risale anche l’attivo del saldo commerciale (+22% da gennaio a novembre), atteso a poco meno di 5,2 miliardi nei 12 mesi.  

Per il Presidente di Assocalzaturifici, Siro Badon: “Dopo il crollo del 2020, anno in cui è stato duramente penalizzato dal lockdown e dalle restrizioni durante le due ondate pandemiche, il nostro settore è ripartito, con un fisiologico rimbalzo nel secondo trimestre cui è seguito un recupero con intensità più contenuta. La ripresa è però a macchia di leopardo e spesso ancora insufficiente a ripianare le perdite aziendali. Basti pensare che solo una azienda su tre ha raggiunto i livelli pre-covid. MICAM è dunque atteso dagli operatori come momento fondamentale per il business, l’occasione insostituibile per procedere alle contrattazioni degli ordini e, penetrando i nuovi mercati e consolidando gli esistenti, rafforzare l’export. A tal proposito, non possiamo non esprimere profonda preoccupazione per le drammatiche conseguenze che le sanzioni economiche inflitte al sistema bancario russo, a seguito del conflitto in Ucraina, causeranno alle vendite delle aziende italiane su questo mercato fondamentale. La campagna ordini stava promettendo molto bene nonostante la coda della pandemia, l’instabilità e le tensioni politiche. Ora il crollo della valuta e l’impossibilità di transare finanziariamente su diverse banche mettono a rischio l’ennesima stagione, nonostante la volontà di tanti clienti di visitare la manifestazione per perfezionare gli acquisti”.  

LA MANIFESTAZIONE: I NUMERI DEL 93ESIMO MICAM

Con 821 brand, saranno ancora una volta protagoniste le collezioni per la stagione A/I 2022-2023 con numerose proposte per ogni occasione per l’uomo, la donna e il bambino. Tra i marchi che tornano Bikkembergs, Frau, Jeep, Nerogiardini, Nine West, Wrangler.

Inoltre, per consentire agli espositori importanti occasioni di business, ci saranno oltre 100 operatori internazionali tra buyer e giornalisti provenienti da Europa, Africa, Usa, Canada, Sud Est Asiatico, Area del Golf, individuati da Ice Agenzia che da sempre collabora attivamente per aiutare a costruire un momento qualificato e concreto per il business delle aziende in mostra.

NOVITA’: ARRIVA MICAM GREEN ZONE

Quest’anno MICAM offrirà ampio spazio alla sostenibilità con la nuova area MICAM Green Zone, che si preannuncia come un laboratorio di idee e un momento di promozione per tante aziende.

L’area sarà allestita nel padiglione 7 e sarà dedicata a tutti gli operatori che desiderano capire meglio il tema della sostenibilità. Sarà divisa in diversi settori tra i quali una mostra di calzature di aziende espositrici che esprimono delle provocazioni di sostenibilità secondo i materiali, i sistemi di produzione, il ciclo di vita del prodotto.

In particolare, MICAM Green Zone sarà il trampolino di lancio di VCS (Verified and Certified Steps), il marchio di certificazione di proprietà di Assocalzaturifici, studiato per l’industria calzaturiera che punta ai più alti standard di sostenibilità: VCS

garantisce un approccio sostenibile, la qualità e l’eccellenza manifatturiera e vuole essere un simbolo riconosciuto da buyer, operatori di settore e istituti finanziari.

TORNANO GLI EMERGING DESIGNERS

Il consueto spazio dedicato agli Emerging Designers vedrà la presenza di 10 creativi provenienti da Italia ed Europa. Le loro proposte spazieranno dalla riscoperta delle antiche tradizioni alla più spinta ricerca su forme e materiali, con uno stile originale, attento ai valori della sostenibilità e ricco di suggestioni dalle culture di tutto il mondo. 

Selezionati da una giuria qualificata di esperti, gli Emerging Designers porteranno in fiera una selezione dei loro concept e racconteranno agli operatori le loro storie creative che si intrecciano strettamente con la loro voglia di viaggiare ed esplorare che caratterizza le loro incredibili biografie.

SPAZIO ALL’INNOVAZIONE CON MICAM X

Come sempre nel padiglione 1, sarà allestita l’area MICAM X, il laboratorio di idee dedicato all’innovazione, che offrirà incontri e iniziative dedicati ai quattro grandi temi su cui si basa: Retail del futuro, Sostenibilità, Tendenze e materiali, Art Fashion Heritage & Future. Tutti i giorni verranno organizzati seminari e presentazioni con l’obiettivo di creare sempre nuovi stimoli anticipando gli scenari futuri.

MICAM Tales Square

Al padiglione 3 MICAM Tales Square, l’area ispirata alla campagna di comunicazione MICAM Glass Slipper tornerà ad intrattenere i visitatori questa volta rendendoli protagonisti di un particolare set fotografico in cui chiunque potrà trasformarsi in una principessa o in un principe. Nei 3 giorni di manifestazione ai primi 250 che interagiranno con l’installazione taggando @micam.milano, un regalo super esclusivo in limited edition.

A cura della Redazione

Possono interessarti anche..

COME GESTIRE UNA RETE IN FRANCHISING

INTRODUZIONE Come gestire una rete in franchising – Dopo il nostro articolo su come creare una rete in franchising, abbiamo ricevuto diverse richieste di approfondimento su un altro