58A EDIZIONE DI FILO: LA MODA “DISEGNATA” DA BRUNETTA

Share:

Facebook
Twitter
LinkedIn
Email
Print

È una mostra d’eccezione ad accogliere i visitatori alla 58a edizione di Filo: “Estetica ’70. Il genio di Brunetta dialoga con la creatività di Franco” racconta un periodo particolarmente felice per la moda e mette in mostra cinque pezzi unici di Francesco Fracchiolla, in arte Franco, con bozzetti originali e release di Brunetta Moretti Mateldi, conosciuta a livello internazionale semplicemente come “Brunetta”. A corredo altri bozzetti, disegni e pubblicità realizzate da Brunetta. La mostra è curata da Elisabetta Invernici, giornalista e storica del costume.

“Estetica ’70” mette in scena suggestioni di arte e stile attraverso l’essenziale sartorialità di Franco e la penna arguta di Brunetta: cinquant’anni dopo, la moda è chiamata infatti a un nuovo cambio di passo, che tenga conto di scelte ecologiche profonde e di spinte globali in bilico tra tradizione e rinnovamento.

Saranno proprio Franco Fracchiolla ed Elisabetta Invernici a spiegare ai partecipanti a Filo i tratti e i contenuti della collaborazione tra lo stilista e la disegnatrice, in una conferenza stampa che si terrà mercoledì 14 settembre alle ore 12 nella Networking Area del Salone. Sarà presente Massimo Moretti, nipote di Brunetta e titolare del suo archivio storico.

Brunetta Mateldi è stata disegnatrice, giornalista, scrittrice, pittrice, ceramista. Sempre al centro del fermento culturale internazionale, Brunetta ha incontrato, ispirato e commentato a bordo passerella le creazioni di Chanel e Dior, Schubert e Schiaparelli, fino alle sfilate dei grandi italiani del prêt-à-porter, di cui è stata grande amica, contesa dalle più grandi testate di moda, al fianco di Diana Wreeland, Irene Brin e Camilla Cederna. I suoi bozzetti raccontano più di tante parole.

Franco presenta la sua prima collezione nel maggio 1968. Ed è una collezione rivoluzionaria per colori, tessuti e proporzioni. Per tutti gli anni Settanta, poi, i tagli asimmetrici, i pannelli geometrici, certe soluzioni spaziali nei tessuti double firmano lo stile Franco e ispirano lo stesso Pierre Cardin. I colori sono sempre intensi – aragosta, verde mela, rosa shocking, vivaci o pastello – eppure non arroganti, anzi sobri grazie a una velatura che li rende unici e soft. In quegli anni le sue proposte prendono vita sulle pagine dei giornali nel tratto originale di Brunetta e accendono i reportage di Camilla Cederna. Oggi lo stilista è impegnato nel progetto di una Fondazione a suo nome.

La mostra allestita a Filo è la prima tappa di un percorso di conoscenza sulla figura di Brunetta, ideato e realizzato da Elisabetta Invernici, che culminerà nel 2024.

Vi aspettiamo a Filo il 14 e 15 settembre 2022 a Allianz MiCo – Milano!

A cura della Redazione

Possono interessarti anche..

Beesness Settembre Ottobre 2022

Iniziamo questo nuovo numero di Beesness con una bella intervista al trio dei Meduza, la band del momento che sta facendo ballare tutti i suoi

MAPIC LANCIA IL “RETAIL VILLAGE”

MAPIC, la fiera di riferimento del settore Retail Real Estate, lancia, in occasione della sua edizione 2022, il nuovo concept “Retail Village”. Una nuova centralissima