MAPIC LANCIA IL “RETAIL VILLAGE”

Share:

Facebook
Twitter
LinkedIn
Email
Print

MAPIC, la fiera di riferimento del settore Retail Real Estate, lancia, in occasione della sua edizione 2022, il nuovo concept “Retail Village”. Una nuova centralissima area di 300 metri quadri all’interno del Palais des Festival è stata predisposta con l’obiettivo di attirare alcuni dei brand più innovativi e dinamici del panorama internazionale per accompagnare i player del settore immobiliare nella trasformazione del retail-mix dei siti commerciali tradizionali e delle location urbane.

Grazie alla sua rete di partner internazionali, MAPIC ha curato la selezione di una trentina di retail concept emergenti con un focus particolare sui valori che stanno trasformando l’industria retail: sostenibilità, sourcing etico ed impatto sulla comunità locale, inclusione ed attenzione alla diversità, impatto delle nuove soluzioni tecnologiche nell’esperienza di acquisto.

L’edizione 2022 di MAPIC ha per obiettivo di accompagnare e sostenere il cambiamento profondo che il settore retail sta attraversando e favorire la transizione verso un mondo più sostenibile e inclusivo che ponga l’individuo e l’attenzione alle risorse del pianeta al centro dei nuovi modelli di business.

Il tema centrale dell’evento che approfondirà questa trasformazione è “People, Planet, Profit: navigating retail towards a more human world “.

La filosofia alla base del Retail Village

Le nuove generazioni di consumatori, in particolare i Millennials e la Generazione Z, operano scelte sempre più selettive e focalizzate sulle loro abitudini di consumo, adottando un comportamento sempre meno mainstream: dal veganismo all’economia circolare, passando per la riduzione dei consumi di risorse naturali e dei rifiuti generati.

Per tenere il passo di questo cambiamento, gli operatori del settore immobiliare dovranno integrare nel loro retail mix, di fianco ai brand più tradizionali, nuovi brand emergenti più piccoli ma più specializzati, percepiti come più autentici ed etici in termini di scelta delle materie prime, di politiche di approvvigionamento e logistica, capaci di offrire al consumatore una nuova e fluida esperienza di acquisto. Il Retail Village del MAPIC è stato concepito per dare spazio a questi volti nuovi del settore retail. Questi nuovi concept emergenti, in provenienza da diversi paesi, sono legati tra loro da un filo conduttore: l’originalità del concept e la volontà di espandersi. Che si tratti di uno sviluppo attraverso una rete di franchising, attraverso un nuovo flagship fisico o di un’espansione per mezzo di un marketplace digitale, la partecipazione al MAPIC rappresenta per questi brand una tappa importante nel loro percorso di crescita. Il Retail Village del MAPIC sarà suddiviso in diverse aree: l’area dedicata ai marketplace digitali, quella dedicata ai nuovi concept emergenti e quella dedicata ai DNVB (marchi verticali nativi digitali).

MAPIC, l’appuntamento di riferimento per i brand del commercio moderno

Nonostante i nuovi trend abbiano modificato radicalmente il settore retail, i grandi retailer tradizionali hanno integrato queste evoluzioni adattando i propri concept e le strategie di sviluppo. Numerosi grandi brand hanno già confermato la propria presenza a MAPIC 2022: i brand del settore della moda (ADIDAS, Primark, Guess, Dolce & Gabbana,…), della ristorazione (Five Guys, Nespresso, …), del tempo libero (The Big Picture, Kids&Us,…), del settore alimentare (Monoprix, Naturalia,…), della salute e benessere (Sephora, Estée Lauder, Ritual, …), della cultura ed elettronica di consumo (Apple, Fnac Darty, ecc.), della decorazione (IKEA, Electro Depot, ecc.) e dei servizi alla persona (Norauto, Orange, Free).


Concept presenti all’interno del Retail Village del MAPIC

Scoprite qui di seguito alcuni dei concept che hanno già confermato la propria presenza. Altri saranno confermati nelle prossime settimane, per un totale di 30 concept originali che saranno presenti durante i 3 giorni di esposizione nel Retail Village del MAPIC.

Seekd – Il brand nasce da un’idea lanciata 4 anni fa a Londra come mercato alternativo per trovare gioielli e accessori etici, riunendo una straordinaria comunità di designer selezionati. La missione del brand è quella di creare un modo nuovo e migliore di fare acquisti, utilizzando materiali naturali riciclati o di provenienza etica e tracciabile, garantendo un commercio equo e solidale e collaborando con piccole imprese familiari o con artigiani nei Paesi emergenti. Negli ultimi anni Seekd e la sua comunità di designer hanno sviluppato una serie di pop-up in destinazioni iconiche di Londra, tra cui One New Change, St Paul’s, The Princes Arcade, St James, Brent Cross Shopping Centre e Goldsmiths’ Centre, Hatton Garden. Seekd ha anche lanciato una partnership esclusiva con Harvey Nichols.

Fermes & Co – Un concept francese promosso da “Bienvenue à la Ferme”, un’associazione che riunisce 8.000 agricoltori in tutto il territorio transalpino. I consumatori hanno l’opportunità di acquistare prodotti agricoli freschi e di stagione, sostenendo direttamente i produttori locali. Il 100% dei prodotti è di stagione e la frutta e la verdura sono raccolte al giusto grado di maturazione. Il concept favorisce sistematicamente i produttori locali attraverso un circuito di approvvigionamento corto che limita gli intermediari e permette di remunerare meglio gli agricoltori. 5 negozi sono già stati aperti negli ultimi 2 anni e l’ambizione del marchio è di diventare la più grande rete di circuiti a filiera corta con 100 negozi fisici entro il 2026.

Poolday – Marchio francese di costumi da bagno DNVB, inclusivo ed ecologico, fondato nel 2019 da tre giovani donne che utilizzano le loro diverse corporature per creare le collezioni. Un desiderio comune: offrire taglie che si adattino a tutte le silhouette. La maggior parte dei capi è prodotta in Francia, vicino a Lione, e alcune collezioni specifiche in Spagna. Di recente il marchio ha aperto il suo primo flagship store nel centro di Parigi, al 39 di Rue Dauphine.

Winelivery – Un concetto italiano di servizio di consegna rapida di vino, liquori, ghiaccio e bevande analcoliche a domicilio. Nel Winelivery Bar, i clienti scelgono, ordinano e pagano direttamente dal tavolo utilizzando l’App Winelivery. Nell’Enoteca Winelivery, i clienti possono scegliere, acquistare e ottenere informazioni sulle bottiglie scansionando le etichette con l’App Winelivery. In entrambi i casi, un sommelier virtuale incorporato supporterà e guiderà costantemente il cliente lungo tutto il percorso di acquisto. Oltre all’esperienza unica offerta, l’uso di Winelivery App consente enormi risparmi operativi, poiché la maggior parte delle fasi (selezione, ordine, pagamento…) sono svolte autonomamente dal cliente. L’app è scaricabile in 65 città italiane e mira ad espandersi soprattutto in Italia, Francia e Germania.

Place des Oliviers – Un concept francese lanciato 4 anni fa come luogo conviviale dove è possibile mangiare, cenare, bere un drink e giocare a bocce, con un bicchiere di pastis in mano. Il marchio ha già realizzato 3 aperture nel Nord e in Francia e sta cercando di espandersi soprattutto attraverso una rete di franchising.

Viti Vinci – Un’idea spagnola che coltiva piante aromatiche e medicinali nel suo santuario costiero di Maiorca. Le piante vengono raccolte a mano in armonia con i cicli naturali e poi distillate dai loro scienziati del profumo in fragranze esclusive e di lusso. Il marchio collabora anche con professionisti, tra cui diversi architetti, per progettare il paesaggio aromatico di una destinazione e per infondere i profumi nel design e nella struttura di un progetto immobiliare.

Kilo Shop – Un concept francese che offre un’ampia scelta di attraenti abiti vintage, accuratamente selezionati in base alle stagioni e alle tendenze dai propri designer. Il prezzo di ogni articolo è definito dal suo peso e dall’adesivo di un colore specifico (rosso equivale a 20 euro al chilo, verde a 30 euro al chilo…). Il marchio è alla ricerca di punti vendita di grandi dimensioni, da 100 a 500 mq, principalmente in centri commerciali, department store e in location di centro città.

A cura della Redazione

Possono interessarti anche..

MAPIC LANCIA IL “RETAIL VILLAGE”

MAPIC, la fiera di riferimento del settore Retail Real Estate, lancia, in occasione della sua edizione 2022, il nuovo concept “Retail Village”. Una nuova centralissima