EROS RAMAZZOTTI SI RACCONTA

Share:

Facebook
Twitter
LinkedIn
Email
Print

Eros Ramazzotti, cantautore ma non solo. Annoverato tra i cantanti di maggior successo nel panorama della musica leggera italiana, del pop rock e del pop latino a livello internazionale dagli anni ottanta e uno degli artisti italiani con il maggior numero di vendite.

Come è stato duettare anche con star di oltre oceano come Tina Turner o Joe Cocker?
I duetti che ho fatto sono sempre stati molto particolari, è stato un onore poter cantare con icone musicali come quelle che hai citato, due delle esperienze più belle della mia vita che non dimenticherò
mai.

Come nasce la passione per la musica e nello specifico per il canto?

La musica ha sempre avuto un ruolo fondamentale nella mia famiglia:
mio nonno era uno dei più famosi “stornellatori” dei Castelli Romani, di conseguenza anche mio padre ha
sempre avuto una grandissima passione per la musica che inevitabilmente mi ha trasmesso.

E il primo tour mondiale?
Parliamo del “Tutte storie world tour 1993-1994”: mi sono affacciato con molto entusiasmo ma anche tanta umiltà al Sud America e Nord America, nonostante già qualche anno prima abbia avuto l’onore di essere il primo italiano ad esibirsi al Radio City Music Hall di New York. A dire la verità vivo ogni partenza per un tour mondiale con le stesse emozioni della prima volta!

Quali sono le caratteristiche che dovrebbe oggi avere un cantautore alle prime armi per arrivare al grande pubblico? Quali sono i nuovi trend?

Credo che la chiave di tutto sia rimanere autentici e puntare sull’impegno costante: penso che una delle soddisfazioni più grandi per chi fa questo lavoro sia regalare al pubblico una musica che rappresenti al
100% se stessi. Non credo sia necessario seguire a tutti i costi dei trend, che sono solo sintomo momentaneo di cosa chiede il mercato: sul lungo periodo ripagherà sempre mostrarsi per come si è, il pubblico ringrazierà sempre per questo.

Il nuovo disco “Battito infinito”: ce ne può parlare?

Battito Infinito vuole dimostrare che per parlare di amore non si debbano affrontare solo argomenti legati alla sofferenza: per me è giusto parlare di amore universale, filo conduttore di tutti
i miei brani e che ben è espresso nei miei singoli “Ama” – un invito ad amare come si vuole, senza limiti, confini o barriere – e “Gli ultimi romantici” – che racconta la storia di due persone che provano a mantenere viva una realtà che non c’è più. Mi sono divertito molto a realizzare questo album: in diverse canzoni mi è piaciuto sperimentare e spaziare fra sonorità latine e più contemporanee,
avvalendomi anche della collaborazione di grandi artisti e amici come Alejandro Sanz con cui ho avuto la fortuna di cantare nel singolo “Sono/Soy”.

Nuovi progetti.

Per ora concentro tutte le mie energie sul tour. È stato incredibile partire da delle cornici esclusive e ricche di storia come le location che ho scelto per la World Tour Première, per poi arrivare in America: abbiamo venduto oltre 100.000 biglietti fra Stati Uniti e Canada e dopo aver toccato anche l’America Latina non
vedo l’ora di proseguire questo viaggio ripartendo dall’Europa e tornando finalmente “a casa” con le date italiane del Battito Infinito World Tour.


BATTITO INFINITO WORLD TOUR tappe italiane

• 14 – 15 – 17 – 18 Marzo 2023 Mediolanum Forum, MILANO
• 25 Marzo 2023 – Pala Alpitour, TORINO
• 04 Aprile 2023 – Mandela Forum, FIRENZE
• 06 – 07 Aprile 2023 – Palazzo dello Sport, ROMA
• 11 Aprile 2023 – Palasele, EBOLI, SA
• 05 Luglio 2023 – Ferrara Summer Festival, FERRARA
• 03 Agosto 2023 – Teatro Antico, TAORMINA
• 05 Agosto 2023 – Teatro Antico, TAORMINA
• 06 Agosto 2023 – Teatro Antico, TAORMINA

Rubrica iLoby a cura di Christian Gaston Illan, Maria Giulia Linfante e Luca Sardi

Possono interessarti anche..

RUDY PROFUMI, NATURE & AROME

Qualità, unicità e passione sono le cara1eris2che dis2n2ve di Rudy Profumi, leader nella creazione di prodo7 per la cura della persona, contraddis2n2 dalla ricerca di