World Protection Forum 2021 – Forum d’eccezione al Teatro Ariston di Sanremo

Share:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Print

Venerdì 26 novembre 2021, presso il prestigiosissimo Teatro Ariston di Sanremo, si è tenuto il World Protection Forum come stella polare per la vinificazione dei rischi in ogni declinazione dell’agire pubblico, imprenditoriale nonché sociale. Un summit sulla sicurezza con numerosi interventi di personalità di spicco fra i quali anche l’imprenditore argentino Christian Gaston Illan.

Christian Gaston Illan

Un’intera giornata all’insegna di temi importanti basati sulla mission del format ovvero due punti cardini: il primo che il rischio è il comune denominatore del futuro dell’umanità. Il secondo è che l’essere protetti è un diritto fondamentale dell’uomo.

Kelony, è l’agenzia prima al mondo per quanto riguarda il calcolo del rischio e che ha dato vita al WPF. L’impegno di Kelony è la costante ricerca di neutralizzazione del rischio a sostegno di scelte e azioni per la salvaguardia costante in primis per la vita, come da loro claim “Life First!”.

È proprio per quanto riguarda il rischio l’intervento di Christian Gaston Illan si è focalizzato di come questo talvolta invece possa essere un fattore positivo: attraverso il racconto della sua storia e la consegna di un poncho argentino a Papa Francesco.

Di fatto nella vita “assumersi dei rischi” e affrontare le proprie paure può aprire scenari differenti. Ma come fare? Ebbene secondo il relatore tutto parte da due ingredienti fondamentali, ovvero l’amore e il coraggio. Un discorso motivazionale improntato sulla forza positiva della condivisione di idee.

Il prossimo appuntamento è già programmato per il giorno 10 marzo 2022 nella città più romantica al mondo, ovvero a Parigi. Stay tuned!

A cura della Redazione

Sponsor & Partner

BeeSocial

Promo ADV

Possono interessarti anche..

Beesness Novembre Dicembre 2021

Care lettrici e cari lettori, un altro anno sta per finire e con esso speriamo anche le difficoltà e le incertezze che la maggior parte